MasCara “22+1 Radio Edit”, il brano estratto dal nuovo album

“22+1” è un brano estratto dal nuovo album dei MasCara “Questo è un uomo, questo è un palazzo” disponibile dal 22 settembre su Spotify e tutte le principali piattaforme streaming. Da oggi 29 gennaio è disponibile su Spotify “22+1 – Radio Edit”.

MasCara sono una band nata in provincia di Varese. Partiti con un primo ep chiamato “L’amore e la filosofia” approdano nel 2012 al loro vero e proprio battesimo discografico, prodotto da Matteo Cantaluppi “Tutti Usciamo di Casa” (Eclectic/Universal). Un disco dalle grandi aperture pop e orchestrali che mette subito la band sotto i riflettori. Quasi in antitesi a questo approccio, due anni dopo il debutto sulla lunga distanza, nasce “Lupi“. Un disco scuro e nervoso, figlio della rabbia e della volontà di mostrare un lato più dinamico. Alla regia ancora Cantaluppi ma questa volta al mix troviamo Tommaso Colliva, che dona al suono finale un ulteriore senso di alienazione di cui la band si fa portavoce. Quattro anni più tardi ecco i MasCara nello studio di registrazione del cantante Lucantonio e dal chitarrista Claudio Piperissa, “Il Faro” alle prese con il nuovo lavoro. La scrittura questa volta poggia su errori digitali e campionamenti, sul rompere e ricostruire. Imbastardire ciò che era puro. Rendere emotivo ciò che appare alieno. Il 14 novembre è uscito il video di “Carne & Pixel”, disponibile sulle diverse piattaforme streaming a partire dal 26 novembre, ambientato in un probabile futuro in cui la protagonista tenta per mezzo di un sistema chiamato Golden Record di riportare in vita il suo amato. “Gospel Per Pionieri” “Motherboard” rappresentano la continuazione naturale del percorso intrapreso dai MasCara all’interno di un universo da loro creato, alla ricerca continua di un nesso tra tecnologia ed emozioni, tra computer e umanità. La band ha così posto le basi per l’uscita del disco “Questo è un uomo, questo è un palazzo”.

“22+1” è una canzone d’amore scritta con coordinate contemporanee, ma suona come fosse partorita da una out take di qualche artista sanremese degli anni ’60. Il brano dei MasCara ha la delicatezza e la forza delle storie d’amore che si spezzano o che non decollano davvero ma che lasciano solchi profondi. Urla lancinanti. E questo senso tutto italiano di cantare l’amore lo si sente nelle influenze di orchestrazioni piene e grandiose tipiche del festival dei fiori, eppure deviate, disturbate alla maniera di Bon Iver. Una storia vera con un nome vero, quello di Gaia, e di un numero che accostato ad un altro non ne vuole sapere di diventare una somma totale. Da qui “22 + 1”

“Per noi rappresenta il cuore pulsante del disco. L’amore è ancora la coppa nella quale risiede il senso dello stare al mondo. Lanciarsi e magari ferirsi, ricucire queste lacerazioni a fatica. E queste App che usiamo sono solo un’altra espressione della ricerca dei sentimenti. Il banco di prova che siamo vivi. Ovunque ci portino: ad una completezza o all’ennesimo stato di incompiutezza. Ovviamente è autobiografica e crediamo sia giusto così.”

22+1” è stato scritto e prodotto da MasCara, mixato da Claudio Piperissa e Fusaro Lucantonio presso “Il Faro studio recording” e masterizzato da Andrea Bernie De Bernardi presso Eleven Mastering.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...