Eleonora Catalani: “La musica? Una voglia irrefrenabile di raccontarmi. Sono ribelle, ritmica e romantica”

il

Eleonora Catalani è una cantautrice potentina. “Ti confesso che” è il suo nuovo singolo.

Da quanto tempo ti occupi di musica?

La musica è per me una grande amica e compagna di vita. Ho iniziato sin da piccola a cantare perché era l’unico strumento di comunicazione che mi permetteva di esprimere e di farmi conoscere avvicinandomi agli altri. Tutto questo, per un introversa e timida come me, non sempre è molto semplice. Nel 2016 la svolta dopo una selezione radiofonica con RDS e l’esibizione a Milano con i ragazzi del CPM. Da quel momento in poi ho realizzato che se avessi voluto dare il massimo avrei dovuto perfezionarmi; ho continuato così a studiare canto, ho frequentato il CET di Mogol e un master Music e Media presso la MM Line Music Production di Treviso iniziando così da lì a breve a scrivere brani tutti i miei.

Quale è stata la spinta che ha fatto sì che iniziassi a creare musica?

È stato un crescendo; una voglia irrefrenabile di raccontarmi che si è fatta sempre più viva in me, cercando di comunicare le mie emozioni a chi poteva ascoltarmi, per sentirci meno alieni e soli e dando così la possibilità alla gente magari di conoscersi e riconoscersi nei miei brani. Considero la musica una medicina, salva le vite, a volte ci fa arrivare in altre orbite ma solo per darci più forza e affrontare con più coraggio e determinazione il quotidiano. Raccontare storie e lanciare messaggi è una grande responsabilità e può farlo solo chi ha molto da dire e Io credo di avere ancora molto da dire. Mi sento fortunata.

Raccontaci del tuo ultimo progetto discografico.

Si intitola “Ti confesso che”, è un brano autobiografico, una ballad dai suoni dolci e molto intimi. In questo brano racconto come se volessi confessare con gli occhi di una figlia le paure e le insicurezze e quanto la vita così meravigliosa e dannata può aprirci gli occhi e la mente in situazioni drammatiche. “Ti confesso che” è un messaggio di speranza e una dedica d’amore nei confronti di una madre che improvvisamente si ammala. È un invito per l’ascoltatore a non perdere mai il sorriso e a dedicare del tempo a chi amiamo condividendo anche i momenti più semplici della giornata.

Spiega con 3 aggettivi il tuo stile musicale.

RIBELLE – RITMICA e ROMANTICA.

Quando si scrivono i testi delle canzoni e un po’ come arredare una casa; lo stile lo si sceglie considerando l’ambiente che rappresenta il genere musicale che nel mio caso è pop soul, pop rock e funky. Lo stile si costruisce negli anni e i tre aggettivi: ribelle, ritmica e romantica descrivono perfettamente la mia evoluzione delineando la versatilità che contraddistingue la mia voce. Nella mia musica si trovano toni dolci e setosi che creano atmosfere romantiche ma anche tratti di vocalità più graffiante in uno stile ritmico nei brani più rock.

In quale stato di salute riversa oggi la musica italiana a tuo parere?

Se parliamo in termini di fatturato potrei dire ottimo. La musica italiana è un po’ lo specchio di ciò che la società di oggi è; la trovo molto povera di contenuti, idee e originalità. La poca cultura delle New Entry fa sì che spuntano improvvisamente e poi, per ovvi motivi, il successo è di breve durata.

Mi sembra di assistere all’arricchimento delle grandi case farmaceutiche con un popolo malato! 

Cosa è per te… (citando il nostro sito)… uno “Spettacolo nel Cassetto“?

In un cassetto ci sono fogli scritti a metà, oggetti rovinati e forse riutilizzati e chiavi. A volte trovi anche i sogni mai confessati e spesso album che a fatica si sfogliano perché abbiamo paura di rivivere vecchie emozioni o di provarne nuove che probabilmente metterebbero a dura prova noi stessi. Lo spettacolo è la magia della meraviglia, un mix di curiosità e nostalgie. Il mio “Spettacolo nel cassetto” sarebbe suscitare meraviglia e stupore sorprendendo chi mi ascolta, poterlo fare da un palco con davanti una folla di gente sarebbe speciale. Uno spettacolo!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...