Giorgia Giacometti: “”Bandiere Bianche” nasce dalla necessità di esprimermi sia a livello emotivo che di pensiero”

il

Oggi abbiamo avuto il piacere di intervistare Giorgia Giacometti una cantante e cantautrice di musica pop. “Bandiere Bianche” è il suo ultimo singolo.

Com’è sbocciata la tua passione per la musica?

Ciao a tutti! Grazie davvero per questa bella intervista. La passione musicale è sempre stata parte di me; direi che siamo e stiamo crescendo insieme. Un percorso che ha virato sulla professionalità con l’approdo a Miami, dove, grazie alla collaborazione con House of Hits, abbiamo prodotto i primi due singoli, “All’Amore” e “Scandal”. Questo viaggio oggi si sviluppa a Singapore, dove è nato l’ultimo brano “Bandiere Bianche” e sempre con il team di Zendyll Records stiamo creando il prossimo singolo. La prossima tappa è l’Italia.

“Bandiere Bianche” qual è la genesi di questo brano? Quale messaggio vuoi lanciare?

“Bandiere Bianche” nasce dalla necessità di esprimermi sia a livello emotivo che di pensiero. Il brano riporta come all’interno di noi stessi coesistono diversi modi di essere che a volte in contrasto tra loro danno vita ad una battaglia interiore. All’interno risiede il racconto di una storia sentimentale, purtroppo bruciata dalle fiamme dell’opportunismo. Il messaggio principale del brano è simboleggiato dal gesto di bruciare le bandiere bianche, come colei che non si arrende e continua sempre e comunque ad amare.

Che ne pensi della musica italiana di oggi?

Penso che stiamo assistendo ad un cambiamento di stile e genere, dato sia da un cambio generazionale che dall’influenza soprattutto americana e latina. Ci sono sicuramente dei presupposti interessanti ma spesso una clonazione di ciò che già esiste e che comunque funziona. Mi piacerebbe assistere ad una persecuzione più forte de proprio essere rovesciando quindi il frame e portando quindi canoni e strutture in secondo piano.

A chi ti ispiri?

Sinceramente mi piace ascoltare ogni genere di musica. Quando si parla di ispirazione la risposta più onesta è la mia vita.

Cos’è per te… (citando il nostro sito)… “uno spettacolo nel cassetto”?

Un mondo dove le persone sono loro stesse e vige comunque il rispetto, l’umiltà e l’educazione. 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...