Vinile: “”Pupille”? Uno sguardo può dire molto di più rispetto ad una serie di voci e di parole”

il

Oggi abbiamo il piacere di presentarvi Vinile, all’anagrafe Sergio Ferrari, un cantautore classe 2001. “Pupille” è il suo ultimo singolo.

“Vinile” come mai questo nome d’arte?

Vinile, é un nome d’arte che ho scelto per due motivi principali. Il primo é che un nome legatissimo al mondo della musica, come tutti sappiamo. Il secondo é un po’ più particolare, dico questo perché tornando dall’università un giorno, mi ero promesso di scegliere un nome d’arte e girandomi avevo visto un’insegna di un bistrot, Vini e Vinili, da lì mi é venuta l’ispirazione per assurdo.

Il tuo primo brano scritto?

Il primo brano che ho scritto si chiama “Quando Trema Il Cuore” ed é una canzone alla quale tengo davvero tanto. Mi ha fatto appassionare davvero a quello che sto facendo e mi ha fatto credere molto in me stesso sotto questo aspetto.

“Pupille” è il tuo nuovo singolo. Qual è la sua genesi?

“Pupille” é il mio nuovo singolo. Non é nato in un momento preciso, ma una serie di situazioni mi hanno portato a scrivere di quello di cui parlo, cioè una litigata tra un ragazzo e una ragazza che poi guardandosi negli occhi capiscono davvero cosa vogliono e che si erano completamente sbagliati fino ad un minuto prima. In poche parole il senso della canzone é che uno sguardo può dire molto di più rispetto ad una serie di voci e di parole.

Nel tuo brano parli dei giudizi da accettare, sei stato colpito in prima persona da ciò?

Non esattamente. Sono rimasto coinvolto in situazioni simili che però non ho mai vissuto in prima persona. A volte sicuramente mi é capitato di pensare una cosa riguardo qualcuno, che poi é stata smentita, ma difficilmente giudico, in negativo soprattutto, senza aver conosciuto almeno un minimo una persona.

Progetti futuri?

Ho tantissime idee, davvero molte in testa. Le sto coltivando, ho molte cose belle, molti sogni che spero mi porteranno dove voglio arrivare. Verso l’estate spero di poter aggiornare il mio repertorio musicale, ci saranno sicuramente delle novità.

Cos’è per te… (citando il nostro sito)… “uno spettacolo nel cassetto”?

Uno spettacolo nel cassetto secondo me è quella cosa che non sai di aver dentro e che scopri all’improvviso. Prendendo come esempio di cassetto il cervello di una persona e come spettacolo quello che esso ha all’interno, penso che una volta che si trovi davvero dentro di noi quello che cercavamo da tempo, nessuno può fermarci.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...