DOPO LA VITTORIA DEL PREMIO “MIGLIOR AUTORE”, LA BRILLANTE ED INTENSA ADELAIDE PUBBLICA “NONNA LI’”, IL SUO NUOVO SINGOLO

il

Intensa, autentica, appassionata. Tre aggettivi che descrivono Adelaide, pseudonimo di Adelaide Cuciniello e “Nonna Li’” (RR Production), il suo nuovo singolo.

Ascolta su Spotify.

Il brano, scritto dalla stessa cantautrice e vincitore del Premio “Miglior Artista” al Festival di Napoli 2020, è una dedica a cuore aperto alla bisnonna di Adelaide, ma anche a tutti coloro che hanno perso una persona cara.

Il senso di smarrimento e di solitudine amplificato dal vuoto dell’assenza, a cui si aggiunge, da oltre un anno, l’impossibilità di quel contatto fisico tanto naturale, quanto profondamente umano, a cui siamo costretti a rinunciare per un bene più grande, quello collettivo; è da qui che ha preso il via la decisione di Adelaide di mettersi a nudo, attraverso un racconto personale di mancanza, una mancanza colmata però dai valori appresi e dai ricordi: istanti che scorrono vividi e brillanti davanti agli occhi verde corallo della giovane cantautrice partenopea, di base a Marcianise (CE), che in questo pezzo ha scelto di riviverli per portare luce e speranza a chi soffre, a chi cerca un senso nel dolore, nello sconforto, nell’abbandono.

Nato in un giorno di pioggia, durante la quarantena, “Nonna Li’” rappresenta la dimensione più cristallina, intima e viscerale della musica, quella di espressione di un sentimento immenso e puro attraverso una composizione, delicata ma struggente, che diventa lo sfondo ideale su cui si posa uno storytelling articolato su memorie e condivisione, che prende anima e vita attraverso una voce, quella di Adelaide, che non ha bisogno di essere raccontata, ma soltanto ascoltata e vissuta, come una guida che ci accompagna in un viaggio intimo e profondo, quel viaggio di cui necessitiamo per metabolizzare e comprendere il dolore, rinascendo da esso attraverso il dono dell’amore. Perché per rinascere non occorre dimenticare, ma incanalare la sofferenza nell’oceano dei sentimenti, donando al mondo tutto ciò che di meraviglioso e positivo chi ci ha lasciati, ci ha trasmesso.

La spensieratezza, le risate, la musica ascoltata insieme; uno spaccato di vita saturo di affetto, che dona forza e resilienza e sovrasta paure e timori, giungendo ovunque, ben oltre la dimensione fisica, terrena, tangibile. “Nonna Li’” è una canzone sbocciata dall’esigenza di raccontarsi, raccontarsi per raccontare, a chi ascolta, che non siamo mai realmente soli.

«Sono molto legata a questo brano – dichiara Adelaide – ed è per questo che ho deciso di portarlo al Festival di Napoli, anche perché la mia bisnonna amava molto la musica partenopea e così, su quel palco, io l’ho immaginata seduta in prima fila, a cantare con me».

Ad accompagnare il brano, il videoclip ufficiale, girato a Napoli nell’iconico Palazzo Caracciolo di Largo Avellino e diretto da ACADV, che vede l’artista immaginare ed inseguire, quasi rincorrere, la sua amata bisnonna – nella clip interpretata dalla talentuosa attrice Rosanna Esposito – per poi ritrovarla, finalmente, nella dimensione onirica, nel pianeta, magico ed intimo, dei sogni a cui si accede lasciando aperta la porta del cuore, oltre il dolore, perché coloro che amiamo vivranno sempredentro ed attraverso noi.

Guarda il video.

“Nonna Li’” è un prezioso pezzo, di cantautorato italiano e di cuore, che così come l’anima, i sentimenti, le emozioni e la Musica stessa, non necessita di esplicazioni, ma di essere ascoltato con orecchie ed occhi nuovi, pronti ad accogliere il senso profondo della vita, quel senso che, quando ci appare confuso e lontano, ricerchiamo proprio nell’Arte, perché lo renda più nitido, più chiaro, più definito.

Il brano è stato prodotto da RR Production di Rosanna Rinaldi, celebre cantante, vocal coach e talent scout; una realtà sempre attenta ai nuovi talenti, che sostiene e supporta nel loro percorso artistico e didattico.

Grazie ad una timbrica autentica e ad un’incredibile caratura ed estensione vocale che le consentono di spaziare tra generi musicali differenti, Adelaide è considerata tra le più brillanti cantautrici ed interpreti del nuovo panorama musicale italiano.

Biografia.
Adelaide, all’anagrafe Adelaide Cuciniello, nasce a Napoli il 1° Febbraio del 1999 e si trasferisce con la famiglia a Marcianise (CE). Cantautrice, pittrice, videomaker e graphic designer, fin da bambina mostra una spiccata attitudine al canto, supportata da una caratura vocale intensa e facilmente riconoscibile, ereditata dalla madre, la celebre cantante, produttrice e vocal coach Rosanna Rinaldi. Brillante, sensibile e determinata, segue molteplici corsi di formazione per potenziare il suo dono straordinario, quello di riuscire a comunicare, attraverso la sua voce, emozioni e sfumature dell’animo, sotto l’ala di professionisti come Silvia Mezzanotte e Bruno Illiano, assimilando ed interiorizzando anche i preziosi consigli della guida materna. Al perfezionamento vocale ed interpretativo, Adelaide affianca lo studio della recitazione, un percorso che la vede studente di grandi nomi dell’intrattenimento italiano, come Pino Insegno, Federico Perrotta e Maurizio Merolla. Nel 2016, l’incontro con il producer Gianfranco Caliendo dà il via al suo percorso musicale, che la porta, nello stesso anno, alla pubblicazione del suo primo singolo ufficiale, “Amore Bugiardo”, scritto per lei da Flora Contento ed inserito nella nota compilation Radio Hit, prodotta da Officine della Musica. Ma è due anni più in là, nel 2018, che Adelaide inizia a dar voce, forma e musica alle sue personali parole ed emozioni, diventando anche autrice dei suoi pezzi, grazie all’incontro con due fuoriclasse della musica d’autore italiana, Bruno Lanza e Leonardo Barbareschi, che la incoraggiano a trasporre su carta tutto il suo eclettico e meraviglioso universo interiore. Pochi mesi dopo, Adelaide giunge alle semifinali di Area Sanremo ed il 03 Dicembre 2018 arriva il debutto come cantautrice con il singolo “Io lo so”, prodotto dalla RR Production di Rosanna Rinaldi, brano che racconta uno dei più frequenti “problemi d’amore”, ovvero, per dirla all’inglese, la “friend zone”, raccontata però in un abbraccio musicale a tutti coloro che amano una persona già impegnata, guardandola da lontano, dando voce a chi non riesce a darla ai propri sentimenti. L’anno successivo, nel 2019, è la volta di “Non posso morire”, un brano intensissimo, firmato dal duo Lanza-Barbareschi, che racconta la relazione tossica di una donna imprigionata nell’amore verso un partner, assente e spesso violento, da cui non riesce a liberarsi, puntando i riflettori sulla delicatissima e complessa tematica della violenza sulle donne. Pochi mesi più in là è il turno di una cover dall’altissimo valore autorale e compositivo, “L’ultima luna”, uno dei celebri capolavori di Gigi Finizio a cui Adelaide è molto legata e che, in collaborazione con Bruno Lanza, pubblica come una dedica in musica a tutti coloro che hanno perso una persona importante. Sempre nello stesso anno, esce “Non cerco altro che te”, nuovamente firmato dal duo Lanza-Barbareschi, un brano che riconferma l’intensità interpretativa di Adelaide, una canzone d’amore dedicata all’amore, con la speranza, per l’artista, di un suo arrivo imminente. Il 2019 si chiude con la partecipazione di Adelaide al Festival di Napoli, durante il quale presenta “Addò nascene ‘e penziere’” di Patty Marotta e Rino Giglio, un grido di speranza ed amore che, attraverso la sua voce, entra nel cuore e nell’anima sin dalle prime note e con cui vince il Premio Miglior Autore. In seguito, Adelaide si iscrive al Conservatorio beneventano N. Sala, dove studia canto pop e nel frattempo pubblica “Senza respiro”, un pezzo di rivincita su se stessi, sulle proprie paure. Nel corso degli anni, Adelaide continua a scrivere testi, sia per sé che per altri, come per la cantante Nancy Tartaglione che, con la musica di Luca Iovine, realizza “Sbagliato”. Nel 2020, Adelaide torna sul palco del Festival di Napoli, questa volta, con un brano che mette in luce la sua sensibilità autorale: “Nonna Li’”, un pezzo, di musica italiana e di cuore, che dedica alla bisnonna ed a tutti coloro che sono scomparsi a causa della pandemia globale di COVID-19. Un brano che non ha bisogno di parole per essere spiegato, perché l’anima, i sentimenti e le emozioni, così come la Musica, non hanno bisogno di delucidazioni, ma di essere ascoltate con orecchie ed occhi nuovi, pronti ad accogliere il senso profondo della vita, quel senso che, quando fatichiamo a trovare, ricerchiamo proprio in noi stessi e nell’Arte. “Nonna Li’” conquista il Premio ANIA (Associazione Nazionale Italiana Artisti) come Migliore Autore ed il cuore di pubblico e critica. Grazie ad una timbrica autentica e ad un’incredibile estensione vocale che le consentono di spaziare tra generi musicali differenti e ad una caratura vocale degna delle più grandi artiste internazionali, Adelaide è tra le più brillanti cantautrici ed interpreti del nuovo panorama musicale italiano.

Facebook – Instagram

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...