Vinz: “”Nascosto” è il mio primo singolo. Ho 2/3 brani da registrare in studio”

Oggi abbiamo avuto il piacere di fare quattro chiacchiere con Vincenzo Cerrito, in arte VINZ, nato nel 2000 a Napoli. A soli 3 anni si è trasferito a Brescia, dove attualmente vive. Nel 2019 è stato scoperto dalla casa discografica “Cosmophonix”. “Nascosto” è il suo primo singolo uscito nel dicembre del 2020.

Com’è sbocciata la tua passione per la musica? 

La passione per la musica c’è da quando sono piccolo. Ho sempre però cantato nella mia cameretta ed ho sempre avuto vergogna di farmi sentire. Fino a quando, cantando per scherzo con i miei compagni di banco a scuola, mi sono arrivati dei complimenti inaspettati, e questi, hanno fatto scattare in me una molla. Ho cominciato così a studiare canto per migliorarmi a 18  anni, oggi ne ho 21. 

C’è un cantante in particolare che ti ha influenzato? 

Si, certamente. Gli artisti a cui mi ispiro di più sono Marco Mengoni e Mahmood. Con le loro  canzoni riesco a far esaltare la mia timbrica. 

Hai partecipato al Tour Music Fest. Che cosa ti è rimasto nel cuore di quell’esperienza?

Il Tour Music Fest è stato il mio primo concorso, e ad oggi l’unico, a cui ho partecipato dopo solo un anno di studi nell’ambito del canto. Onestamente ero molto in ansia quando partecipai, però mi hanno dato dei buoni consigli per migliorare, come ad esempio: lavorare sulla mia presenza scenica e un po’ anche il mio lato artistico.

“Nascosto” è il tuo ultimo singolo uscito a dicembre del 2020. Com’è nato questo brano? 

Si, esatto ed è il primo. É nato dal voler presentare il cambiamento che ho avuto dall’adolescenza ad oggi. Infatti il brano parla di un me che restava nascosto dietro a bugie dette per farsi piacere dagli altri. Poi questo lato, fortunatamente, sono riuscito a cancellarlo ed è emerso  il vero me. 

Progetti in cantiere? 

Si, ci sono 2/3 brani che devo andare a registrare in studio e non vedo l’ora di farveli ascoltare.

Un duetto che sogni… 

Sicuramente mi piacerebbe davvero tanto fare un duetto con Marco Mengoni ma non posso  escludere anche Mahmood, Mara Sattei, Tha Supreme… e tanti altri… Sto sognando!

Cos’è per te… citando il nostro sito… “uno spettacolo nel cassetto”? 

Uno spettacolo nel cassetto sarebbe poter vivere di questo, onestamente. Mi piacerebbe riempire gli stadi di persone che cantano le mie canzoni e si emozionano con me, sarebbe davvero stupendo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...