Giampi: “Ho quasi ultimato un brano di rock melodico. Casa Sanremo? Bell’esperienza”

il

Giampi è un musicista poliedrico che si è avvicinato a soli 14 anni al mondo della musica. Nel 2019 ha deciso di rimettersi in gioco con un nuovo progetto, nel 2020 è uscito “Sono sempre in ritardo”, il suo primo ep. “Tu che ne sai?” è il suo nuovo singolo.

Giampi, com’è sbocciata la tua passione per quest’arte?

Da ragazzo, ho sempre suonato e con i miei amici avevamo un gruppo. Avevamo le chiavi di un music club e potevano andarci quando chiudeva senza pagare, ci divertivamo a fare cover. Poi un paio di anni fa ho deciso di rimettermi in gioco ma da solista.

Le tue principali esperienze in carriera…

Nel 2019 ho iniziato a lavorare in studio al mio primo EP da solista “Sono sempre in ritardo” composto da 4 canzoni pop rock. Il titolo rappresenta il ritardo non come non arrivare in tempo, ma essere in ritardo nel fare qualcosa che ci piace, quell’attesa inutile prima di iniziare. Ho lavorato attivamente alla produzione e post produzione dei brani e dopo un anno è uscito su tutti gli store. Sono contento di come è andato, purtroppo sono riuscito a fare solo una presentazione live, ma spero di recuperare presto.

Puoi raccontarci l’emozione di presentare il tuo ultimo singolo a Casa Sanremo?

È stata un’esperienza davvero bella. Cantare la mia canzone in sala Tenco è stata una grande emozione. Mi è rimasta impressa l’atmosfera che si respira a Sanremo durante il Festival, ed in questo periodo che la musica live è ferma è stato ancora più intenso. Poi dopo tanto tempo in casa è stato bello viaggiare, nonostante i treni cancellati, i ritardi, avevo proprio voglia di ricominciare e spero che partire da Sanremo sia di buon auspicio.

“Tu che ne sai?”, qual è la sua genesi? Quale messaggio vuoi lanciare?

Come tutte le mie canzoni è nata al piano. Avevo in mente una melodia ed alcune parole. L’ho scritta durante il primo lock-down. La canzone gira intorno alla domanda retorica “Tu che ne sai?” rivolta al proprio io. Perché onestamente ho capito di non sapere nulla, e al contempo rimanevo perplesso da chi si atteggiava a sapere tutto. Volutamente ho cercato di dare al brano un’impronta allegra, perché è poi con ironia e serenità che volevo raccontare questa cosa.

Progetti in cantiere?

Ho quasi ultimato un brano di rock melodico, è un brano d’amore. Una coppia che si parla e tra tante cose futili che si dicono, si fanno anche una promessa, che è quella di parlarsi e di ascoltarsi. Penso che abbiamo bisogno di fare queste due cose. Non ho idea ancora di quando uscirà ma spero entro l’estate. Per questo brano mi sono avvalso della collaborazione di altri musicisti, per avere un’impronta più rock e più cantautorale.

Un duetto che ti piacerebbe…

Per me sarebbe bello poter fare una collaborazione con uno dei cantautori emiliani, sono quelli a cui mi ispiro maggiormente.

Cos’è per te… (citando il nostro sito) …”uno spettacolo nel cassetto”?

Ora come ora uno spettacolo dal vivo, con un pubblico, musica e birra.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...