Fattore Rurale: “Stiamo registrando un disco, e scrivendo nuove canzoni”

il

Fattore Rurale è una band, nata nelle campagne ad Ovest dell’Emilia Romagna. “Morsi” è il loro nuovo ep, un viaggio straziante negli abissi dell’amore.

Fattore Rurale, com’è nato questo progetto?

La prima volta che ho pronunciato le parole Fattore Rurale era tanto tempo fa e sinceramente non mi ricordo quando. Ma ricordo bene che io e il mio amico Andrew stavamo suonando nel mio salotto con le finestre aperte e un caldo torrido, tra bicchieri vuoti e mozziconi spenti. Mentre cantavo parole a caso ho iniziato a ripetere quelle due parole fino ad urlarle e fino a capire che quelle parole sono ciò che siamo. Perché Fattore Rurale non è un nome di una band. Il Fattore Rurale è quello che abbiamo dentro, è il nostro passato è quello che siamo e quello che saremo. Siamo nati nella pianura più ad ovest dell’Emilia in uno squarcio di terra e fango circoscritto dal lento scorrere di tre fiumi, dove la nebbia nasconde i peccati dell’essere umano e la desolazione cede il passo al silenzio. Dove il tutto non arrivava mai. Dove solo la notte riesci a sentirti veramente libero. Avevamo il bisogno estremo di buttare fuori tutto questo, avevamo il bisogno di urlare l’amore e le paure ataviche che ci rendono tutti schiavi e carnefici di noi stessi. Tutte quelle emozioni che ci rendono fragili e mostruosamente umani. Così è nato tutto. 

“Morsi” è il vostro nuovo ep. Qual è il suo filo conduttore? Potete parlarcene?

“Morsi” è un viaggio straziante negli abissi dell’amore, nella brutalità dell’illusione e nei ricordi immortali che ci mordono dentro. Punto G parla del desiderio morboso e animalesco che è intrinseco nell’essere umano. È il primo stadio dell’innamoranento. Mentre La Luna in Leone ci trasporta alla fine di una storia raccontando i momenti che l’hanno resa immortale. Non volevamo uscire con un singolo a caso, volevamo un progetto, volevamo una storia. Abbiamo cercato tra le nostre canzoni e abbiamo scelto queste due, per descrivere l’amore. Perché sono una la conseguenza dell’altra e lo descrivono in tutta la sua bellezza e in tutto il suo dolore. 

Tre aggettivi per descrivere la vostra musica…

Morte, Amore e Desolazione. 

Un duetto che sognate?

Kylie Minogue. Lei è speciale. 

Progetti in cantiere?

Stiamo registrando un disco che è a buon punto e ne stiamo scrivendo un altro con nuove canzoni. Non so né  come suoneranno né quando usciranno, ma so che succederà.

Cos’è per voi… (citando il nostro sito) …”Uno spettacolo nel cassetto”?

È l’ultima sigaretta prima di dormire. 

“Morsi” è un ep fresco, composto da brani che ci permettono di viaggiare in tutte le sfumature dell’amore.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...