Roberta Lidia De Stefano, “Iodecidio” uscirà il 14 febbraio

Il 14 febbraio 2021 uscirà su tutte le piattaforme digitali “IODECIDIO”, il singolo del primo album composto – testo e musica – dalla performer calabrese Roberta Lidia De Stefano nel suo studio home recording. L’artista si è poi affidata all’esperienza degli amici e colleghi Roberto Cherillo (che ha collaborato all’arrangiamento) e Marcello Gori (audio engineering). Per il videoclip e l’artwork l’artista ha voluto un team tutto al femminile, affidandone la realizzazione alla  film maker Martina Margaux Cozzi.

STEREO-TIPE è il titolo dell’album a cui l’artista sta lavorando, e con questo gioco di parole, vuole essere esemplificativo del suo contenuto: vi sono brani dedicati alle minoranze, contro ogni tipo di abuso e violenza (dal bullismo, al body shaming, dal razzismo all’omolesbobitransbifobia…). 

“L’album – dichiara l’artista – vuole essere un manifesto per trattare temi personali e politici alla base del percorso artistico e politico di Roberta Lidia De Stefano, con particolare attenzione al “femminismo intersezionale”, questa volta in musica. A tutte e tutti ad ogni età è capitato di sentirsi oppress_. Questo album nasce per dare sollievo e ancora speranza nell’umanità, nonostante tutto; e tratta questi argomenti, anche con un pizzico di amara ironia che aiuta sempre a superare i problemi della vita, soprattutto in un momento storico difficile come questo”.                                                    

IODECIDIO è il primo singolo dell’album e non a caso esce proprio a San Valentino, festa degli innamorati; proprio quella festa commerciale che non impedirà a chi lo volesse, di andare al ristorante o di regalare peluches o cioccolatini al proprio amore; ma San Valentino è anche quella festa che ricorda alle donne maltrattate e vittime di violenza, che sono sole e che l’amore è ben altra cosa. In un momento così difficile di pandemia, molte donne sono state costrette a vivere ancora più vicine ai loro aguzzini, e infatti in quarantena i casi di femminicidio sono triplicati. Questa canzone è una presa di posizione e vuole dire basta agli abusi sulle donne. È vita pura contro la mortificazione dell’IO femminile, dell’identità, della libertà della donna. Contro l’omicidio. 

GENERE Indie-Pop/elettronica/

BIOGRAFIA Attrice /Autrice/Cantante/Stand-up comedian /Musicista/Attivista co-founder dell’associazione di promozione sociale “AMLET_A”. 

È attualmente impegnata nella coproduzione “DI GRAZIA”. Napoli teatro Festival/ L’Espace des Arts Chalon sur Saone, Teatro Nazionale; e in “Vaudeville!” produzione Teatro India Teatro di Roma/Fattore K/Napoli Teatro Festival. 

Dopo il diploma nell’anno 2010/2011 alla “Scuola d’Arte drammatica Paolo Grassi”.  

Alterna allo studio permanente con enti del calibro di ERT “Emilia Romagna Teatro Fondazione”, NO99 Theatre di Tallin (già “Premio Europa per il Teatro” alla Biennale di Venezia 2017), produzioni di ricerca proprie e scritture con Teatri Nazionali e Internazionali. Assieme a Lino Guanciale e Gabriella Pession è protagonista di “After Miss Julie”, regia di Giampiero Solari; una produzione del Teatro “Franco Parenti” di Milano, che è attualmente in tournée nazionale

Per ERT è interprete e cantante nella compagnia “Arte e Salute” con lo spettacolo “Marat Sade” di N. Garella, nel ruolo di Charlotte Corday, lo spettacolo ha debuttato in Giappone a Tokyo, Hamamatzu e Nagoya e sarà ripreso nel 2021 sia in Italia all’“Arena del Sole” di Bologna, sia in Giappone in occasione delle Olimpiadi Tokyo 2021. Performer di “Work in Progress” di Gianina Carbunariu, prodotta da ERT “Teatro delle Passioni” e dal Festival di Piatra Neamt. Ideatrice del progetto “Cosa beveva Janis Joplin?” su testo di Magdalena Barile, concerto-spettacolo coprodotto dalla sua compagnia “le brugole & co.”, con Flavia Ripa; debutto al “Tbilisi international festival of theatre”. Interprete ne “La Tartaruga” di L. Pirandello, coproduzione ERT- MARJANISHVILI theatre Tbilisi. Attrice nello spettacolo “Qualcosa a cui pensare” di Emanuele Aldrovandi, regia V. Borsari, rappresentato anche al “Teatro India- teatro di Roma” e al “Piccolo Teatro Grassi” di Milano, con Tomas Leardini. Incontra al teatro “Fabbricone” la danzatrice Gaelle Bourges, e partecipa alla performance “ à mon Seul Desir “. Nel 2015 viene Segnalata dalla giuria del “premio Hystrio alla vocazione”. Attrice ne “Il Rione” di A. Ruccello, mise en éspace di Monica Nappo, produzione “OUTIS”- “Piccolo teatro Grassi”. Dal 2013 al 2015 è stata in tournée con lo spettacolo “Le Memorie di un Pazzo” di N. Gogol, per la regia del georgiano Levan Tsuladze nei festival di : Bratislava, Tbilisi, Voronez (Russia), Sibiu, Skopye, Modena, Bologna, Adana (Turchia), e Busan (Sud Corea). Dal 2012 al 2014 incontra il Maestro Dario Fo, che la sceglie per le ultime sue due produzioni: “Una Callas dimenticata” e “In fuga dal senato”, di Franca Rame. 

Nel 2013 fonda assieme ad Annagaia Marchioro e Giovanna Donini la compagnia “Le Brugole”, con il primo spettacolo: “Metafisica dell’Amore”, vince il “Premio Scintille Asti Teatro 38”; vanno in scena tra i tanti al Teatro “Elfo Puccini” e a Roma nel ridotto del Teatro “Brancaccio”. Al Teatro Menotti è attrice e cantante in “all’ombra dell’ultimo sole” di M. Cotto, regia di E. Russo, con cui collabora anche  assieme a Massimo Latronico e l’Orchestra di Via Padova, nello spettacolo “el Nost Milan”. E’ attrice al “Piccolo Teatro Studio Melato” in “Occhi Gettati” di E. Moscato, regia di F. Saponaro. Sul piccolo schermo debutta nel 2017 nella fiction Rai “provaci ancora Prof”; su LA7 esordisce affiancando Crozza (Crozza Alive-Italialand nuove attrazioni); su Rai 2 nel programma comico “Aggratis”, di Paolini; su “comedy central” in “bambine cattive” (produzione Ruvido SRL). Sul grande schermo ha debuttato a 18 anni con il regista Carlo Lizzani, in una docu-fiction sulla prostituzione in Calabria. 

Link utili: 

https://www.youtube.com/channel/UCFiWyZ_0y4UTK6s9vveSY-Q

https://www.facebook.com/roberta.bibi.52

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...