Frida, “Era triste Bologna” fuori ovunque dal 15 gennaio

Mentre le temperature scendono e i cuori si ghiacciano sempre più al freddo siderale  della distanza e della privazione, Frida torna con soffio di maestrale sull’inverno più lungo  di sempre: contro l’amnesia del quotidiano, la cantautrice pugliese pratica la ginnastica  salvifica della memoria, per non dimenticare che abbracciarsi (e tenersi stretti) rimane il  modo migliore per non perdersi, ritrovando calore e umanità.  “ERA TRISTE BOLOGNA”fuori ovunque dal 15.1.2021 per Luppolo Dischi.

“Perdersi per ritrovarsi, tra portici cosce e facce che sanno di casa,  mentre all’angolo in fondo alla strada qualcuno elemosina un caffé  ad ogni passante che devia lo sguardo, per non intenerirsi un po’;  perdersi per non tornare, cercando in ogni bar la soluzione giusta per  mandar giù un ricordo indigesto, che si è aggrappato al cuore e non  ne vuol sapere di scendere più giù, dove lo stomaco possa ricordargli  che tutto passa, e che le farfalle che sentivi altro non erano che  lucciole, fuochi effimeri nella notte bolognese.  

Perdersi a Bologna, perché Bologna è una regola infranta, una legge  criminale, il trionfo del paradosso che si fa spazio a gomitate nella  ginnastica di un quotidiano eccezionale; come il nostro amore, che a  Bologna, in un attimo, nell’ansia di perdersi ha trovato la certezza di  aversi, in qualche modo, per sempre.”

Frida nasce a Bari nel’93 e risiede in un piccolo paesino di provincia.  

Approfonditi gli studi, arrivano le prime esibizioni nei concorsi regionali e nazionali e provini  per talent show, come “X-Factor”, “The Voice of Italy”, “Tu si que vales”; nonché i primi  risultati, come il secondo posto nel “Qualitalent”, contest musicale di Radio Capital,  interpretando un brano inedito.  

Frida è il nome che richiama la celebre pittrice, sua musa ispiratrice, nell’arte e nella vita.  Al momento è impegnata nella realizzazione del suo primo Ep, in collaborazione con  Molla e Luppolo Dischi.  

Distribuita da Artist First , Edizioni Metatron

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...