Francesco Camin, “Madre” è il suo nuovo singolo

“Madre” è una canzone evocativa con una forte matrice cantautorale italiana, sebbene le sue sonorità virino su altre direzioni. La morbidezza e la natura eterea dei suoni del pianoforte e delle voci sullo sfondo si intrecciano con il graffio della batteria e delle percussioni che, assieme alla voce principale, sembrano quasi porsi faccia a faccia con l’ascoltatore, per trasportarlo in una dimensione non terrena. Un brano dal forte carattere simbolico, grazie anche agli interventi testuali dell’artista Karen A. J. Stenico.

Siamo tutti vittime dei nostri stessi condizionamenti, che ci tengono prigionieri in un pensiero che il più delle volte non è il nostro. Soprattutto in questo ultimo anno siamo caduti vittime di quel chiacchiericcio mentale comandato dalle nostre insicurezze e paure. “Madre” è una preghiera rivolta a quella presenza che vibra nell’intorno e nell’interno di ogni essere, vivente e non vivente. “Madre” è quello che siamo davvero, al di là di ciò che pensiamo e percepiamo, è il nostro esistere più profondo e sottile. Anche se adesso non ce lo ricordiamo siamo tutti guerrieri in grado di accogliere l’esistenza nella sua totalità senza esserne succubi, per questo abbiamo il dovere di tornare ad essere consapevoli del nostro sentire.  – FRANCESCO CAMIN

BIO

Francesco Camin è un cantautore e musicista trentino, classe 1988. Laureato in Scienze e Tecnologie per l’Ambiente e in Scienze Forestali e Ambientali, nel 2011 si diploma al CET, la scuola di Mogol, dopo aver frequentato il corso di composizione di musica pop. Nel 2013 è vincitore del festival nazionale “Premio Lunezia” e grazie a questo traguardo inizia a lavorare con Michele Mondella, agente storico di Lucio Dalla, Francesco De Gregori e Antonello Venditti. La collaborazione con Mondella porta alla pubblicazione di due singoli e alle selezioni finali di Sanremo Nuove Proposte. Nel 2015 pubblica il suo primo disco, “Aria fresca” dove è presente “Vorrei vivere sopra gli alberi” la canzone vincitrice del Premio Lunezia. Il disco viene promosso con un tour in coppia con il cantautore Dodicianni. Nel 2017 rientra tra i migliori autori italiani emergenti secondo Edizioni Curci Music Publishing e L’Officina della Musica e delle Parole. L’anno successivo pubblica l’album “Palindromi” (Lady Lovely), e parte del ricavato viene devoluta per la riforestazione di aree desertiche della Terra. Nel 2019 vince il primo premio “Strike! Storie di giovani che cambiano le cose”, un evento organizzato dal Comune di Trento. Nella stessa occasione vince anche il “Premio storytelling” di Edizioni Einaudi e Scuola Holden di Torino. A dicembre 2020 pubblica “Etere”, un album di cover acustiche per omaggiare la musica degli artisti che lo hanno accompagnato dall’infanzia fino ad oggi (Cat Stevens, Damien Rice, Gianluca Grignani, Fabio Concato, Elton John, Coldplay, Samuele Bersani e Fabrizio De André).

Il 21 gennaio 2021 è uscito il nuovo singolo “Madre”, giunto grazie a RAI International alle finali del Festival della Musica Italiana di New York (NYCanta) e alle finali delPremio Lucio Dalla.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...