Mirko Bianca: “In archivio ho già tanti brani, spero che il mio 2021 sia un anno ancora più “musicale””

il

Mirko Bianca è un giovane cantautore pop, ha iniziato la sua carriera grazie alla recitazione, in seguito poi è nata la sua grande passione per il canto. Abbiamo avuto il piacere di intervistarlo, ci ha raccontato parte del suo percorso artistico e presentato “Keep On Running”, il suo nuovo singolo.

Com’è sbocciata la tua passione per il mondo della recitazione?

Già da piccolissimo, quando ancora non riuscivo nemmeno a capire i dialoghi, guardavo tanti film e serie TV, soprattutto di genere Fantasy. Li registravo nelle mie VHS e poi, col videoregistratore, portavo le scene avanti e indietro, fino a consumare il nastro. Ero affascinato da quel mondo e dalla magia, tant’è che da solo prendevo la mia fotocamera e mi riprendevo emulando varie scene di film e serie TV che hanno segnato la mia infanzia. 

Hai interpretato il piccolo Franz in “Lèmuri, il bacio di Lilith”, che ricordi hai?

Avevo all’incirca 10 anni, quando io e mia sorella ci presentammo ad un casting organizzato proprio nel mio paesino, nel quale erano state scelte le location per le riprese del film. All’inizio ero stato scelto insieme ad altri semplicemente come comparsa ma poi, dopo una serie di vicissitudini, il regista mi scelse per interpretare il ruolo del piccolo Franz, un bambino rapito ed ucciso da un vampiro. Trovarmi in quel contesto fu elettrizzante. Vivere il dietro le quinte e vivere quella “vita da set” insieme a tutte le persone che ci lavoravano (costumisti, truccatori, macchinisti, ecc…), fu davvero bellissimo e tuttora porto con me dei magici ricordi

Come ti sei avvicinato alla musica?

Da sempre ho amato la musica, non ricordo un momento della mia vita senza di essa. Senza dubbio, un ruolo importante è stato quello di Miley Cyrus. La considero la mia artista preferita, bravissima vocalmente, originale e poliedrica. Ricordo che guardando la serie TV che l’ha resa famosa “Hannah Montana”, la osservavo esibirsi, ancora piccola ma con tanta grinta, e pensai <<Voglio fare questo, voglio farlo anche io>>. Da quel giorno ho iniziato a pubblicare varie cover sui social, ho iniziato a cantare dal vivo su palchi più o meno importanti, ho scritto e pubblicato vari brani originali che grazie al loro discreto successo mi hanno permesso di essere ospitato in stazioni radio e programmi televisivi regionali, fino ad essere menzionato su articoli di giornali in edicola.

“Keep On Running”, qual è la genesi di questo brano? Quale messaggio vuoi lanciare a chi l’ascolta?

La mia “Keep On Running” è giunta in un momento inaspettato. Era Marzo 2020, piena quarantena, quando preso di ispirazione ho scritto di getto l’intero brano. Lo considero il mio brano più introspettivo, sia per il mood che l’arrangiamento mi trasferisce e sia per il testo, semplice ma di impatto. Il brano ed il video musicale intendono trasmettere e rappresentare una condizione di tristezza e di impotenza dell’uomo nei confronti della vita. Al tempo stesso, però, trasmettono velatamente un senso di positività e di forza, un senso di resilienza e di rivalsa nei confronti delle avversità della vita. Chiunque abbia vissuto un periodo buio può facilmente immedesimarsi e capire il messaggio.

Progetti futuri?

Il mondo della musica, soprattutto per un artista indipendente come me (senza l’aiuto di un’etichetta discografica) è davvero incerto e pieno di dubbi. La questione Covid-19 di certo ha peggiorato ancora di più la situazione. Di sicuro posso affermare che la musica mi rende felice e quindi continuerò a fare cover di brani/artisti preferiti e continuerò a scrivere e produrre canzoni. In archivio ho già tanti brani che non vedo l’ora di far ascoltare al pubblico che mi segue, quindi spero che il mio 2021 sia un anno ancora più “musicale” rispetto al precedente, nonostante mi abbia regalato tante soddisfazioni.

Cos’è per te… (citando il nostro sito) …”Uno spettacolo nel cassetto”?

Secondo me, “Uno spettacolo nel cassetto” è quella cosa che ci rende felici. Come per un cantante la musica, per un ballerino la danza, e così via. “Uno spettacolo nel cassetto” è un sogno, un desiderio da avverare. E’ quella cosa che ci da speranza nei momenti di sconforto e che ci rende la vita più leggera.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...