Crotti B: “”Clerville” è nato da una notte insonne e di nostalgia”

Crotti B, all’anagrafe Cristian Cavalli è un rapper milanese 18enne. L’abbiamo intervistato e ci ha raccontato diversi suoi pensieri. “Clerville” è il suo nuovo singolo uscirà il 27 novembre.

Crotti B, innanzitutto perchè questo nome d’arte?

È un nome che mi hanno affibbiato i miei amici, probabilmente avevamo bevuto troppo.

Come ti sei avvicinato alla musica?

È lei che si è avvicinata a me, mi ha corteggiato e io mi sono subito innamorato.
Fin da piccolo amavo cantare in macchina, anzi a volte aspettavo proprio i viaggi in macchina per cantare le canzoni e guardare fuori dal finestrino per sentirmi come in un video di una canzone di successo. Poi pian piano ho fatto la musica sempre più mia.

Quant’è difficile essere giovani in quest’epoca? Qual è il tuo pensiero?

Finalmente posso fare un po’ di polemica, non vedevo l’ora. Essere giovani vuol dire essere i vecchi del futuro. Ma in un paese come l’Italia in cui siamo già tutti vecchi dentro, con i nostri pregiudizi e arretratezza, penso che il problema sia generale.
La soluzione è combattere tutti assieme soprattutto noi giovani per un futuro migliore per quelle che saranno le generazioni successive alla nostra. Io non trovo la mia gioventù diversa da quella altrui, perché chi prima chi dopo abbiamo fatto tutti le stesse stupidate, chi più e chi meno, ma sicuramente più ci danno regole e più ci viene voglia di infrangerle .

“Clerville”, com’è nato questo brano? Quale messaggio vuoi lanciare?

“Clerville” é nata da una notte insonne e dalla nostalgia di quando ero bambino e leggevo i miei Diabolik. Il messaggio è di libera interpretazione, non voglio essere io a dover spoilerare il significato della canzone.

Progetti in cantiere?

Io e Noise Symphony abbiamo affittato un magazzino perché ci sono veramente tanti bei progettoni.

Cos’è per te… (citando il nostro sito) …”uno spettacolo nel cassetto”?

Per me uno spettacolo nel cassetto è un sogno che si realizza, anche se piccolo, in un luogo angusto, se il sogno è abbastanza grande spaccherà la cassettiera e poi pure i Beats sono partiti da una cantina, quindi un cassetto a me va benissimo per sognarci dentro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...