Alfiero: “”Un genere solo” è un album sociale, è uno specchio della società moderna”

Oggi esce “Un genere solo” il nuovo album di Alfiero. L’artista ci ha raccontato di aver scelto questo nome d’arte perchè nella sua comitiva erano in due a chiamarsi Andrea e quindi si distinguevano grazie al cognome.

A chi ti ispiri?

A tutti e nessuno in particolare, dipende dalle giornate. 

“Un Genere Solo” è il tuo secondo album, puoi raccontarcelo?

È un album che ha tante sfaccettature, ci sono canzoni pop, rock, cantautoriali. Lo definirei un album sociale, è uno specchio della società moderna con i suoi pregi e i suoi difetti. È un disco che consiglio perché a me piace molto! 

Qual è il filo conduttore? 

Voglio rispondere a questa domanda con un messaggio scritto dal mio batterista/producer. Storia di” un genere solo” vissuta da Andrea. Nel mondo di oggi bisogna sempre correre ma nonostante tutto Andrea cerca di tenere duro e non si lamenta vuole essere forte come Ernesto, anche se adesso neanche lui ce la fa più… però ci sono altre persone e storie, come quella di “Mare” , che gli danno la forza e se Andrea può dire qualcosa, dare un consiglio, è che a volte non ne vale la pena, bisogna stare tranquilli e godersi la vita, farsi un bel viaggio e vivere belle esperienze e avere bei ricordi come quello di una “torta di mele” …e si, facendo questa vita magari di cazzate se ne fanno, dice Andrea al padre, però dice anche che in conclusione ha un motivo per non farsi risucchiare dal “vuoto”, un vuoto che ci ha reso “un genere solo” , che non ha più idee e che dovrebbe abbandonare questo nascondersi sempre dietro a delle “maschere”.

Qual è la canzone alla quale sei maggiormente legato?

È difficile rispondere a questa domanda, sono tutti figli del mio pensiero, è difficile poter scegliere. Forse però direi “Pà” una canzone scritta per mio padre. 

Un sogno…

Un sogno sarebbe continuare a suonare, scrivere e arrivare a più persone possibili anche tra 30 o 40 anni! 

Cos’è per te… (citando il nostro sito) …”uno spettacolo nel cassetto”?

Uno spettacolo nel cassetto sarebbe quello di tornare a suonare senza avere problemi di distanze e di limitazioni varie.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...