Carrese: “In “Terra dei fiori” ho parlato di un tema così forte per portare i miei coetanei a riflettere”

Roberta Carrese, in arte Carrese è una giovane cantautrice italiana. La sua passione per la musica è nata quando ero molto piccola e ascoltavo i dischi che metteva mio padre o i miei fratelli più grandi. Sono cresciuta in mezzo a persone che amavano la musica quanto io la amo oggi ed è stato sicuramente più facile avvicinarmici. Ho iniziato a suonare la chitarra a 11 anni da autodidatta e successivamente cantare è venuto spontaneo, quasi come una cosa necessaria per sfogarmi e “venire fuori”.

I ricordi legati alla tua prima canzone scritta…

Di “canzoncine” ne ho provate a scrivere già all’età di 16/17 anni, ma la mia prima vera canzone è stata “Smart”, il primo singolo uscito a gennaio 2020 che appartiene però al 2017. Ricordo che quando l’ho cantata per la prima volta fino ho avuto una voglia matta di scriverne altre mille. 

Nel 2015 sei salita sul palco di “The Voice of Italy” puoi raccontarci quest’esperienza? Eri nel team di Piero Pelù, ti ha dato qualche prezioso consiglio?

The Voice è stata un’esperienza molto fortunata per me, mi ha dato grande visibilità e mi ha fatto crescere tanto, soprattutto umanamente. Artisticamente forse non rifarei un talent senza canzoni “pronte” in mano, la pecca è stata proprio arrivare quasi a vincere e poi uscire senza un progetto discografico. Piero Pelù è stato un grande coach, peccato che dopo il programma però il rapporto sia finito.

Questo 2020 è stato un anno florido per te, sono usciti addirittura cinque singoli, c’è un filo conduttore tra di essi?

È stato sicuramente difficile pubblicare canzoni in questo periodo di tristezza e ansia generale, però sono soddisfatta di ciò che è venuto fuori. I singoli usciti fino ad ora hanno un unico filo conduttore: una produzione salda alle spalle che oggi è un po’ la mia seconda famiglia. Poi c’è l’amore, che nel bene e nel male mi spinge sempre a scrivere.

“Terra dei fiori” è il tuo ultimo singolo, puoi raccontarci la genesi di questo brano?

La Campania è la mia terra. Mio padre è nato a Napoli e mia madre in provincia di Caserta, dove sono cresciuta insieme ai miei fratelli. Ho scritto “Terra dei fiori” durante il lockdown. L’idea iniziale di scrivere qualcosa che parlasse della terra dei fuochi mi era venuta mesi prima seguendo le numerose inchieste giornalistiche dedicate al tema, poi ho elaborato uno spunto da cui partire con la mia produttrice Marta Venturini e infine l’ho scritta proprio durante i mesi di quarantena in cui ho avuto più tempo e calma per lavorarci. Fondamentali per la produzione finale del pezzo sono stati anche Cristiana Della Vecchia e Diego Calvetti, con cui, insieme a Marta Venturini, ho completato anche la stesura definitiva del testo.

Tratta un argomento importante come quello della Terra dei fuochi, qual è il messaggio che vorresti lanciare ai tuoi coetanei?

Ho deciso di parlare di un argomento così forte per portare i giovani della mia età a riflettere su un tema che non riguarda solo la Campania, ma tutto il mondo. Sono partita dalla “piccola terra dei fuochi” per smuovere un messaggio universale. La Campania è una regione ricca di cultura, tradizione, umanità, unicità. Napoli è conosciuta in tutto il mondo per la sua bellezza, e da campana, non voglio che un giorno la mia terra possa essere ricordata solo per i suoi lati oscuri, causa degli uomini e non della terra stessa. 

Progetti futuri?

Ormai siamo quasi alla fine dell’anno e sto già lavorando a un progetto tutto nuovo che pubblicherò nel 2021. 

Cos’è per te, citando il nostro sito, …”uno spettacolo nel cassetto”?

Spettacolo per me è emozione, sorpresa, sogno, qualcosa che non ti aspetti, gioia, applausi. Oggi per me (e per migliaia di artisti) tutto questo è chiuso in un cassetto a causa della grave situazione sociale in cui ci troviamo. Prego affinché possa tornare ad aprirsi il cassetto e ritornare realtà. 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...