Silvio Coppola: “Grazie a Tolkien è scoppiata la mia passione per il fantasy. Vi racconto un aneddoto curioso…”

Oggi abbiamo avuto l’onore di intervistare Silvio Coppola, uno scrittore, musicista, giornalista e conduttore radiofonico di Salerno il quale ci ha trasportato in un mondo magico, quello del fantasy con il suo primo romanzo “Daniel Dante e la Compagnia del Lumen Magico”. Ha inoltre composto delle musiche ad hoc da mettere come sottofondo durante la scrittura, non è un’idea geniale?!

Puoi raccontarci un po’ il tuo avvicinamento a questo magico mondo della scrittura?

Prima di scrivere bisogna leggere, tanto. Ho iniziato da bambino con i classici (Verne, Salgari, Stevenson) e non mi sono più fermato. A scuola amavo tutto ciò che gli altri detestavano, ossia Dante, Manzoni, Omero, e questo mi ha condotto, quanto meno, a scrivere correttamente. Nel tempo libero, saccheggiavo la biblioteca che avevo vicino casa e i soldi della mia paghetta finivano quasi tutti in libreria. Hemingway, i Russi, Asimov, Agatha Christie, leggevo di tutto. Poi, sul finire degli anni 80, è arrivato Tolkien, maestro del genere, ed è scoppiata la passione per il fantasy. Ho iniziato scrivendo poesie, racconti e tanti testi per le canzoni che componevo. Ho anche avviato molti romanzi, ma per tanti motivi non li ho mai portati a termine. Ora spero di non fermarmi più.

“Daniel Dante e la Compagnia del Lumen Magico” è il tuo primo romanzo, come mai hai scelto proprio questo titolo?

È un aneddoto curioso. Mio figlio Christian da ragazzino ha sempre lottato con il sonno, così capitava spesso che si addormentasse davanti alla TV. Noi andavamo a prenderlo e lo portavamo a letto, ma lui restava in uno stato di trance, continuava a dormire, pur camminando, e il giorno dopo non ricordava nulla. Diceva cose senza senso e noi lo assecondavamo. Una sera chiedeva della columma, era preoccupato per la columma. Io gli promisi di occuparmi personalmente della columma e così feci, fino a inserirla nel romanzo. Il difficile fu quando dovetti dare un senso a questa parola, ma credo di esserci riuscito abbastanza bene.

È un fantasy young adult, a chi lo consiglieresti?

È ovvio che il pubblico ideale è quello degli adolescenti appassionati di fantasy, romanzi o serie TV che siano. Ma io non amo le categorie a ogni costo, per cui penso che possa leggerlo qualsiasi lettore appassionato del mistero, dell’avventura e di Venezia, perché questo libro è anche una dichiarazione d’amore alla città di Venezia. Non mi piacciono nemmeno le suddivisioni per età. Tutti questi limiti non li condivido. Personalmente, ho letto tutta J.K. Rowling e l’ho amata profondamente, e non ero certo un adolescente.

In veste di musicista hai composto le musiche ispirate al libro? Com’è nata questa idea?

Da piccolo sognavo di scrivere colonne sonore come Morricone, uno dei miei miti, e avrei voluto studiare composizione al conservatorio. Niente di tutto questo è accaduto, così, per anni ho scritto soprattutto canzoni. Ora, mi sono divertito con il mio libro e ho scritto la soundtrack per un ideale film o serie TV. Non costa nulla, tutti possono sentirla su Spotify o sulle altre piattaforme digitali. Credo possa essere bello leggere un libro e sentire la musica ad esso ispirata.

Un sogno…

La serenità. Questa parola ne implica altre mille. Vorrei essere sereno il più a lungo possibile.

Cos’è per te… (citando il nostro sito) …”uno spettacolo nel cassetto”?

Lo associo a tutti gli spettacoli che non vedremo mai, quelli nati dalla fantasia di tanti bravi artisti che non hanno avuto l’occasione di mostrare il proprio valore. Forse perché poco tenaci o poco fortunati o privi delle chiavi per aprire le porte giuste. Chissà quanti bei libri e quante belle canzoni resteranno chiusi nei cassetti, finché qualcuno non farà pulizia e li butterà via.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...