Grid: “Il prossimo anno usciranno due canzoni e chissà magari anche un album”

Fabiana Mattuzzi, in arte Grid, è una giovanissima cantautrice che si è avvicinata al mondo musicale ad appena sei anni. Determinante per il suo percorso gli incontri con l’ex cantante dei Nomadi, Cristiano Turato e con Enrico Santacatterina. L’abbiamo raggiunta e ci ha raccontato la sua giovane carriera artista ed i suoi programmi.

“Grid” è il tuo pseudonimo, come mai questa scelta?

Grid è l’unione delle mie due passioni: la musica ed i motori. È il nome che più mi identifica e rappresenta la mia vita. Ammetto che ero molto titubante se usare un nome d’arte, perché sono molto attaccata al mio nome di battesimo, ma ho seguito il mio istinto e ad oggi posso dire di esserne molto orgogliosa.

“Testacoda” è il tuo nuovo singolo, puoi raccontarci la sua genesi? 

“Testacoda” l’ho scritta l’estate scorsa, ma poi l’avevo lasciata in un cassetto aspettando il momento giusto, quello in cui potesse prendere il volo. Mi piace molto raccontare com’è nata perché mi fa ancora molto effetto. Prima di scrivere il testo mi sono ritrovata a parlare con un autore che mi chiese di raccontarmi. Ho parlato per circa 1 ora ininterrottamente e ci siamo anche commossi assieme, sai quando parli con un estraneo che non ti giudica, ma anzi, è li pronto ad ascoltare?…. ecco, è andata proprio così! Subito dopo la nostra chiacchierata è nata “Testacoda”. 

Hai appena 19 anni, che ne pensi delle ragazze della tua età? Ti senti più matura?

Penso di avere molti più anni in realtà di testa. Ho sempre avuto delle responsabilità fin da piccola e sono cresciuta in un ambiente circondata da adulti dato che già a 3 mesi ero in azienda di famiglia. A 6 anni già controllavo i dipendenti di mia mamma.
Sono cresciuta molto in fretta e per me è un vanto perchè grazie alle responsabilità che avevo e che ho, sono diventato la donna o la ragazza che sono.

Il 30 ottobre uscirà il videoclip ufficiale girato all’autodromo di Imola, è stata una tua idea?

Si, ho voluto fortemente girare il videoclip in autodromo perchè era la location che più rappresentava non solo la canzone, ma anche ciò che sono. Sono davvero onorata di aver avuto questa opportunità e ringrazio infinitamente il direttore Roberto Marazzi per aver accolto il mio progetto con molto entusiasmo.

Sei stata influenzata dalle più grandi artiste internazionali, qual è quella che hai nel cuore? Perchè?

Amo immensamente Anastacia ed Adele, sono cresciuta ascoltando la loro musica, ma ammetto che da quando ho scoperto DuaLipa, bé mi lascia sempre senza parole.

Puoi raccontarci l’incontro con Red Ronnie? Quali consigli ti ha dato?

Mi ricorderò sempre le sue parole: “Ti prego non cambiare mai”! L’ho conosciuto quando avevo 15/16 anni e ricordo che era rimasto molto colpito dalla mia spontaneità e dal fatto che sorrido sempre. Mi aveva conosciuta dentro il suo Van mentre cantavo un mio pezzo scritto in quell’anno e mi disse: “voglio che questa sera canti a Casa Sanremo, però devi cantare senza basi”. Io gli dissi subito “Si, va bene, anche se non ho un pianista o una tastiera trovo un modo”. Esco dal Van e trovo un altro artista che stava suonando la tastiera gli dico “questi sono gli accordi, mi accompagni stasera che devo cantare a Casa Sanremo?” La sera ci presentammo e Red rimase colpito proprio da questo, da quanto la musica possa legare persone sconosciute.

Progetti in cantiere?

Sto già pensando ai singoli per l’anno prossimo, di sicuro usciranno due canzoni e poi perchè no, magari è arrivato il momento di pensare ad un album…. Mai dire mai!

Cos’è per te… (citando il nostro sito) …”uno spettacolo nel cassetto”? 

Beh direi assolutamente di poter portare la mia musica un giorno nei palazzetti più importanti e di riuscire a calcare il palco del Festival di Sanremo e l’Arena di Verona (si punta sempre in alto) 
Grazie mille a “Lo Spettacolo nel Cassetto” per avermi ospitata.
Alla prossima!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...