“Tutto ciò che il paradiso permette” è il nuovo romanzo di Manuela Caracciolo

Ci sono incontri che avvengono per puro caso o per sommo volere del destino, ma che comunque,  tanto inaspettatamente cambiano il corso di un’intera vita.

Due esistenze diametralmente opposte si sfiorano per poi incrociarsi e annodarsi sullo sfondo di una Dublino degli anni novanta, brulicante di nuove tendenze artistiche.

Essere famosi, affascinanti,  avere quasi trent’anni ed essere leader di una rock band è tutto ciò che Paul ha sempre desiderato, ma dopo qualche anno in vetta alla fama, il musicista si ritrova a fare i conti con il prezzo della celebrità tanto inseguita, lama a doppio taglio che sfregia la sua giovane vita. 

Ci sono eccessi, ricchezza, droga, alcool, donne e tutto quanto è spinto all’ennesima potenza, come il volume di una chitarra elettrica. Tutti elementi di un cocktail micidiale danneggiano la mente del ragazzo cresciuto in periferia.

Intorno a quel mondo dorato aleggia lo spettro sempre più minaccioso dell’HIV, una vera e propria epidemia ancora oggi non ancor debellata, che per anni ha mietuto vittime giovani.

Faccia a faccia con le sue paure e la sua crisi da palcoscenico, Paul  incontra una sognatrice seriale, Harrie, che senza volerlo inciampa in una fuga che porterà i due fuori dall’isola di smeraldo verso nuovi lidi, geografici ed emotivi. 

Harrie è un’adolescente svagata con un’intelligenza già matura e una potente immaginazione, alle prese con una vita strana in bilico tra realtà e fantasia.

Loro complice e traghettatore Caronte verso una vita diversa e’ Louis, accomodante ed acuto autista di Harlem, che farà da paravento tra i fuggitivi e il feroce mondo dello show biz.

Il cinismo del mondo discografico si rispecchia nell’ambizioso manager di Paul, Mr wallace, che tenterà di riportare la sua star sotto i riflettori.

A tutto ciò assisterà la penna maledetta del giornalismo, Cordelia Flame, altra figura emblematica di un’epoca contaminata dal mito dell’immagine. 

Anche lei, mentre insegue lo scoop della sua carriera, ricorderà la propria giovinezza con i suoi inevitabili errori e si ritroverà ad affrontare qualcosa che credeva seppellito in fondo alla memoria.

A stendersi come una tela sullo sfondo della vicenda c’è un’Europa ancora disorientata dal crollo del Muro di Berlino, ancora legata a antichi conflitti e dalla paura del contagio.

Dai pubs polverosi della capitale d’Irlanda, alle campagne del Connemara alla splendente riviera francese, Paul e Harrie cuciranno insieme le loro difficoltà a comprendere se stessi ed il mondo fuori, creando un piccolo universo privato, che dovranno difendere da tutti quelli che i sogni li vendono a peso d’oro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...