Noveis: “Esplorare generi diversi, questo è il nostro marchio di fabbrica”

Oggi andiamo a scoprire i “Noveis” una band nata nel 2001 nella provincia di Vercelli. Essa è composta da Massimo Benedetti (Voce), Andrea Deregibus (Voce/Chitarra Ritmica), Lorenza Ronza (Basso), Fabio Badano (Batteria/percussioni) e Umberto Capaldi (Chitarra) e Matteo Sarasso (Tastiera/Pianoforte).

Abbiamo avuto il piacere di fare una breve chiacchierata con Andrea, il quale si è fatto portavoce del gruppo.

Com’è nata la vostra band? Chi ha lanciato quest’idea? Perchè avete scelto di chiamarvi “Noveis”?

A queste domande c’è una risposta unica. La motivazione risale a tanto tempo fa, siamo alla fine degli anni ’90 quando mi venne in mente di fondare una tribute band degli Oasis e come nome presi in prestito quello di un’alpe nel biellese, appunto l’alpe di Noveis, dove io e altri amici passavamo dei week end. Trovavo che foneticamente il nome si sposasse benissimo. L’avventura ebbe vita breve e con alterne fortune (pochissime). Nell’estate 2001 eravamo ad un bivio e con i componenti del gruppo ci domandavamo se avesse senso continuare o prendere un’altra strada, così ad agosto di quello stesso anno portai in sala prove 4 brani inediti. Non mi hanno mandato via brutalmente e da li è partita la vera avventura targata Noveis.

Spaziate proponendo brani di diversi generi musicali, qual è quello che sentite più vostro?

Non abbiamo un genere nostro vero e proprio e non vogliamo neanche avere un’etichetta. Credo che genericamente possiamo definirci come pop rock poi però ci piace trovare ad ogni brano il vestito giusto così non abbiamo paura di esplorare generi diversi anche all’interno dello stesso album, questo è il nostro marchio di fabbrica.

Qual è il brano al quale siete più affezionati?

Siamo in sei ed ognuno di noi ha pezzi preferiti e altri meno. Io sono un po’ di parte avendoli scritti quasi tutti e non riesco a voler male a nessuno o quasi, ma se dovessi scegliere il pezzo a cui sono più affezionato direi sicuramente il brano dal titolo “Ci sei tu”.

“La mia vita” è il vostro nuovo singolo, qual è la genesi di questa canzone? 

Dopo anni ho voluto mettermi alla prova curando una canzone dall’inizio alla fine, dalla scrittura all’esecuzione. Dalla sua nascita l’ho sempre trovata quanto di più mio avessi mai scritto fino a quel momento, quindi ho chiesto al resto della band se potevo anche cantarla. Ho avuto il loro assenso e mi sembra che il risultato non sia affatto male. Nella sua semplicità parla di me e di come mi sento ogni giorno, abituato purtroppo o per fortuna a vivere ogni istante della vita in maniera intensa.

Avete aperto il concerto dei “Super Elastic Bubble Plastic”, potete raccontare le sensazioni vissute quella sera?

E’ stata una bella emozione, era il 2005 loro erano molto lanciati, avrebbero suonato nei più importanti festival e noi cominciavamo piano piano ad ingranare. Stare sullo stesso palco ci ha dato convinti che la strada era quella giusta.

Con chi vi piacerebbe collaborare?

Personalmente credo che il massimo sarebbe Niccolò Fabi, per me un maestro assoluto.

Progetti per il futuro?

Continueremo a spingere il singolo per quest’estate anomala e intanto ci esibiremo in acustico in alcune date. Vorrei poi andare in studio per uscire entro la fine dell’anno con un singolo nuovo non tratto dall’album. Durante il lockdown ho scritto abbastanza e anche altri membri dalla band hanno messo giù del materiale quindi dobbiamo solo riaccendere la macchina… benzina ce n’è!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: