Manuel Amico: “Mi perdo ore e ore tra i tasti del mio pianoforte. Presto il mio primo album”

Oggi andiamo a scoprire Manuel Amico, un giovane talento. La sua passione per la musica è nata come una sfida ed è totalmente innamorato del suo strumento, il pianoforte.

Ci ha raccontato i suoi molteplici progetti ed il suo grande sogno artistico.

Come ti sei avvicinato alla musica?

Questa è una storia che non conosce quasi nessuno… nel 2013 ho avuto un incidente mentre andavo al lavoro in moto.

Nulla di grave per fortuna, ma nelle settimane successive sono stato costretto a letto ed ho avuto il tempo di immergermi nella mia creatività, ho iniziato così a scrivere testi musicali, poesie e racconti.

Ben presto la musica che tiravo fuori con la voce, ho deciso di trasferirla in uno strumento e nel giro di un anno ho acquistato il mio pianoforte come sfida personale. Oggi la sfida continua!

“The Kosmo Lab” è il tuo YouTube Channel, com’è nata quest’idea?

Questo canale è una “scuola autodidattica”.

Per motivi diversi sono stato seguito poco da insegnanti nello studio del mio strumento. Quando ho aperto il canale senza nessuna pretesa, ho iniziato a creare contenuti musicali e ad ogni video, ho cercato di migliorarmi per offrire un contenuto che potesse piacere al pubblico. 

Dopo 5 anni continuo in questa missione di auto-mutuo miglioramento, ed oggi aiuto anche altri a scoprire il mondo della musica tramite cover e tutorial.

Cosa provi quando ti metti al piano? Qual è il momento della giornata nel quale sei maggiormente ispirato per le composizioni?

A volte riesco a perdermi per delle ore, tra gli 88 tasti bianco e neri, riuscendo a sentire ogni sfumatura di colore che sono in grado in offrire. È un rapporto spirituale quello che ho con la musica, mentre suono mi sento contemporaneamente me stesso e libero da me stesso.

Per fortuna o per sfortuna, non ho un momento standard in cui sono in grado di comporre. Dipende dal mio stato di connessione con il tutto, in quell’istante mi fIondo a tal punto da non contraddistinguere la linea che divide la musica dello strumento, dalla voce della mia anima.

Dal lockdown ha preso vita una splendida iniziativa ovvero quella del laboratorio musicale dedicato a bambini e ragazzi, vuoi parlarcene? Qual è il segreto per accarezzare l’anima di questi giovani? Da che cosa restano folgorati?

Grazie mille!

Ho sempre amato i bambini, riescono a farti vedere ogni loro sfaccettatura al primo incontro e senza che tu glielo chieda, ti danno tutto. 

Non hanno pregiudizi e ti accettano per quello che sei, ecco perché non è affatto difficile travolgerli, in questo caso con la musica: basta essere semplici.

Nel mio laboratorio faccio in modo che ci sia sempre la creatività al centro di ogni situazione; l’accompagnamento musicale è un modo di strumentalizzare concetti difficili come tempo, metrica e valori matematici, offrendo così un modo nuovo per esprimersi e tirare fuori quello sentono, sapendo che non possono sbagliare.

Infine, un aspetto che a volte ci dimentichiamo, è che mentre si insegna, si impara e questo ha un valore aggiunto incredibile dato che dai bambini si possono prendere solo cose belle!

Stai lavorando a dei progetti?

In effetti molti. Il più importante è a livello musicale, sto terminando le tracce che comporranno il mio primo disco di pianoforte solo.

Un disco di musica contemporanea che sogno di suonare in tutto il mondo.

(piccolo spoiler: con molta probabilità il disco si intitolerà ‘Cassaforte di Ricordi’, data di uscita.. nei prossimi mesi!)

Cosa sogni nel tuo futuro?

Portare la mia musica a milioni di persone, non solo online ma anche grazie ai tour che voglio fare in giro per l’Italia, e poi per il mondo. Voglio farlo perché il potere della musica è immenso, può farti stare bene ed innalzarti a livelli indescrivibili, personalmente mi ha salvato.

Voglio ardentemente diventare un eccelso musicista, in modo da trasmettere sempre meglio quello che vedo e sento fuori e dentro di me…P.S. Sto rischiando di riuscirci!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: