Neno: “”Inadeguato” ha segnato il mio inizio. Amici 19? Non sarà il “prof” di turno a farmi cambiare idea”

Neno, all’anagrafe Stefano Farinetti, è un giovane cantautore torinese. Ha incontrato il grande pubblico ad “Amici 19”, dove ha lasciato una forte impronta in tutti i suoi ascoltatori grazie al particolare timbro vocale.

Il 17 marzo è uscito il suo primo singolo “Meglio star da soli” ed il 19 giugno “Faccio tardi pure oggi”.

“Neno” è il tuo nome d’arte, come mai questa scelta?

Neno è un soprannome che ho fin da bambino. Quando ho pubblicato il mio primo singolo, l’ho scelto come nome d’arte, perché alla fine questo è il sogno che mi porto dietro.

Come ti sei avvicinato alla musica?

Non mi ricordo come sia nata questa passione, è sempre stato così. Ho iniziato a cantare da piccolissimo e ho continuato fino ad adesso.

Quando hai scritto la tua prima canzone? A quale brano sei più legato?

La prima canzone l’ho scritta finito il liceo, prima erano solo pensieri o poesie non musicate. Dopo la maturità, che per me è stato come togliersi un peso di dosso, ho iniziato a scrivere canzoni strimpellando la chitarra. Praticamente due anni dopo ho realizzato “Inadeguato” che è stato poi l’inizio vero e proprio di questo percorso.

Hai partecipato ad Amici 19, quant’è stata dura quest’esperienza e qual è il ricordo più bello che hai? 

È stata impegnativa, però una bella esperienza o almeno l’hanno resa bella i ragazzi con cui ho condiviso quel tempo. Per quanto riguarda il programma ho cercato di prendere il buono dalle critiche, anche quando erano ingiuste, non mi sono lasciato abbattere, anche perché per me la musica è sempre stata l’unica strada percorribile e sicuro non sarà il “professore” di turno a farmi cambiare idea. Quello che mi dispiace di questo meccanismo è che facendo così si rischia davvero di bruciare i sogni di alcuni ragazzi, magari con più sensibilità.

“Faccio tardi pure oggi” è il tuo nuovo singolo, com’è nato questo brano? A che cosa ti sei ispirato?

Questo brano è nato una sera, in pochissimo tempo. Parla della fine di una storia importante, mi sono ispirato a quello che stavo vivendo .

Stai lavorando a dei nuovi progetti?

Sì, stiamo lavorando, cerchiamo di costruire qualcosa di solido per il futuro.

Cos’è per te… (citando il nostro sito) …“uno spettacolo nel cassetto”?

Nel cassetto solitamente ci mettiamo i sogni, e io voglio continuare a sognare in grande. Per adesso però bisogna fare tanto e lavorare. Con un po’ di fortuna si realizzerà tutto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: