Rachele Risaliti: “Segui i tuoi sogni e i risultati arriveranno. Con Castrovilli un colpo di fulmine”

Rachele Risaliti, classe 1995, laureata in “Fashion Product Management” e da sempre affascinata dal mondo della moda, ha portato la Toscana al primo posto di “Miss Italia 2016” . Ci ha raccontato che la Fiorentina per lei è la grande passione di suo nonno da tramandare, l’amore a prima vista per Castrovilli ed i suoi molteplici sogni.

Nel 2016 sei stata eletta “Miss Italia”, quant’è stata importante per te quest’avventura? Credevi di poter vincere?

Il 2016 è un anno che non scorderò mai, mi ha stravolto la vita ed è stato ricco di emozioni. “Miss Italia” è stata un’avventura bellissima ed emozionante la quale mi ha regalato un bagaglio pieno di sentimenti che non riesco nemmeno io a spiegare. Nell’anno da Miss è quasi impossibile realizzare ciò che hai e chi sei perchè la vita è molto frenetica. Ripensi a cosa hai passato, il giorno che lasci la corona, e non possono che scendere lacrime di nostalgia.

Sinceramente non avrei mai pensato di poter indossare quel gioiello pieno di diamanti, di portare il nome del concorso in tutta Italia.

Quant’è cambiata da allora la tua vita?

Non posso dire che non sia cambiata, io però sono sempre la stessa. Le opportunità che si aprono sono molteplici grazie a questo straordinario concorso.

Ti sei laureata in “Fashion Product Management” a Firenze, quand’è sbocciata la tua passione per il mondo della moda?

Ho sempre seguito il settore della moda ma fino all’anno prima della scelta della facoltà mai ci avrei pensato. Questo è un mondo tutto suo, un mondo particolare che ti insegna tanto.

Sei fidanzata con Gaetano Castrovilli, centrocampista della Fiorentina, come vi siete conosciuti? Che cosa ti ha rapita di lui? Cosa vi accumuna? 

Con Gaetano ci siamo conosciuti a Firenze durante una serata, è stato un vero e proprio colpo di fulmine. La sua sensibilità e dolcezza mi hanno rapita subito, insieme al suo sguardo. Siamo due “acquarini”, i nostri pregi e difetti sono molto simili.

Sei una tifosa viola, quanto ti piace andare allo stadio? Che emozioni provi? Segui anche il calcio femminile?

Seguo il calcio perchè è una passione che mi ha tramandato la mia famiglia. Non ho mai conosciuto il tifoso numero uno di casa, il mio nonno materno, e quindi per me è come tramandare una delle cose più care che aveva, il viola. Sono sempre andata allo stadio, ma non scherziamo, la mia più grande passione è la ginnastica ritmica che ho praticato per anni a livello agonistico.

Quali sono i tuoi sogni?

Come dico sempre, per il lavoro, “segui i tuoi sogni e i risultati arriveranno”, non è un momento facile quello che stiamo vivendo ma i sogni nel cassetto sono tanti.

Cos’è per te… (citando il nostro sito)… “uno spettacolo nel cassetto”?

“Uno spettacolo nel cassetto” può avere più sfumature e colori… Secondo me esso rappresenta realizzarsi come persona, essere fiera di chi sei e di cosa fai, dal lavoro alla famiglia. I sogni potrebbero essere proprio in questo cassetto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: